Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero

Consorzio Tutela Barolo Barbaresco

Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero

Wine In Moderation
"Dove non è vino non è amore e null'altro diletto havvi ai mortali"
Euripide,
480 a.C. » 406 a.C.

International Scientific Workshop


Mediterranean diet, wine and longevity

(Dieta mediterranea, vino e longevità)


13-14 giugno 2014, Castello di Grinzane Cavour - Italy

Comunicato Stampa | Programma




VINO E SALUTE

Osservatorio Nazionale sul Consumo Consapevole del Vino


L’Osservatorio Nazionale sul Consumo Consapevole del Vino, nato nel 2007, continua ad operare dal Castello di Grinzane Cavour per comunicare e divulgare le proprietà salutistiche del vino, nella consapevolezza che alla qualità debba essere associato un consumatore attento che non solo sa apprezzarne un buon bicchiere, ma è informato e documentato sugli effetti benefici per l’organismo di un consumo moderato.
Si tratta di un progetto che parte dal Piemonte, in un territorio, quello di Langhe e Roero, da sempre attento a comunicare la cultura del vino e del bere bene e che si propone di operare in campo nazionale con l’intento di aggregare istituzioni del settore in tutta Italia. L’iniziativa è promossa dall’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, dal Consorzio Tutela Barolo Barbaresco Alba, Langhe e Roero, dal Consorzio Turistico Langhe, Monferrato Roero, dall’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero e dall’Associazione Go Wine.

Il principale obiettivo che l’Osservatorio persegue è la promozione della corretta comunicazione delle proprietà salutistiche del consumo consapevole del vino. Per raggiungerlo, occorre avviare e divulgare ricerche scientifiche epidemiologiche, biologiche e cliniche per implementare le conoscenze dei principi attivi.
“Vino e Salute” mira poi al contrasto di ogni illogica equiparazione del vino ai superalcolici o alle droghe.
Attraverso il proprio operato, intende così tutelare e valorizzare il lavoro di tanti viticoltori e aziende vinicole impegnati in una costante ricerca della qualità.

La Presidenza dell’Osservatorio è stata affidata al Sen. Tomaso Zanoletti, presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, già presidente dell’Associazione nazionale Città del vino e del Comitato per la tutela e valorizzazione delle Denominazioni d’origine dei vini. All’interno dell’Osservatorio è stato istituito un Comitato Scientifico, coordinato da un esponente scelto fra le organizzazioni di categoria di produttori vitivinicoli e dal prof. Attilio Giacosa, del Dipartimento di Gastroenterologia del Policlinico di Monza, nonché ricercatore presso l’Istituto Nazionale per la ricerca sul cancro di Genova. Sono coinvolti, inoltre, esperti nel campo della scienza dell’alimentazione, dell’enologia, della legislazione, della comunicazione, della gastronomia.

L’Osservatorio ha svolto un’intensa attività in campo nazionale, finalizzata a far conoscere il proprio carattere e a coinvolgere partners nelle varie regioni italiane.
In particolare ha promosso la pubblicazione del volume “La verità sul vino. Come quando perché il vino fa bene”, curato da Attilio Giacosa e Mariangela Rondanelli, disponibile nelle librerie di tutta Italia.
Fra le adesioni, quali soci fondatori di Vino e Salute, si annovera la presenza di Federdoc.
La stagione 2010 si è aperta con l’International Scientific Workshop dal titolo “The truth about wine – La verità sul vino”, cui hanno partecipato illustri esponenti del mondo accademico europeo e statunitense, chiamati a confrontarsi sul tema vino e salute. Dall’incontro è scaturito un documento, la Carta di Grinzane, contenente le conclusioni acquisite e le prospettive future di ricerca firmato da tutti i partecipanti.