Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero

Consorzio Tutela Barolo Barbaresco

Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero

Wine In Moderation

"Chi non ama le donne, il vino e il canto, è solo un matto non un santo!"
Arthur Schopenhauer,
1788 » 1860

19.02.2011

CONGRESSO INTERNAZIONALE SU ALCOL E CANCRO A FINE NOVEMBRE

Comunicato stampa a fine lavori



Meeting del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Nazionale sul Consumo Consapevole del Vino

Si è riunito sabato mattina nella Sala delle Maschere del castello di Grinzane Cavour il Comitato scientifico di Vino e Salute, Osservatorio nazionale sul consumo consapevole del vino. L’obiettivo dell’evento è stato fare il punto sulle più recenti acquisizioni scientifiche sul tema vino e salute per tracciare le linee guida dell’attività scientifica dell’Osservatorio nel 2011.

All’incontro, coordinato dal direttore del Comitato scientifico, prof. Attilio Giacosa (Università di Genova), hanno preso parte il prof. Roberto Barale (Università di Pisa), il prof. Luigi Bavaresco (CRA – Centro di Ricerca per la Viticoltura di Conegliano, Treviso), il prof. Vincenzo Gerbi (Università di Torino), il prof. Carlo La Vecchia (Università di Milano), la dr. Eva Negri (Istituto Farmacologico Mario Negri, Milano), la prof.ssa Mariangela Rondanelli (Università di Pavia) e il prof. Mario Pezzotti (Università di Verona).

Durante il meeting si è discusso delle principali ricerche e degli studi più autorevoli attualmente in corso per i membri del Comitato. Ma l’annuncio più importante che è stato dato riguarda l’ “International Congress on Alcohol and Cancer”, che si svolgerà il 25 e 26 novembre 2011.

Si tratta di un congresso internazionale sotto l’egida dell’ECP (European Cancer Prevention Organization), una delle più prestigiose Istituzioni di ricerca scientifica in Europa. L’ECP ha sede in Belgio e costituisce un network di ricerca con affiliazioni in tutta Europa. Pubblica una rivista scientifica assai quotata: l’EJCP (European Journal of Cancer Prevention) e coordina progetti di ricerca in vari settori della prevenzione oncologica incluso quello dei rapporti fra alimentazione e cancro.

L’obiettivo del Congresso sarà far luce su un tema di rilevante significato scientifico e sociale qual è il rapporto tra alcol e rischio di cancro e potrà porre in evidenza come il consumo corretto e consapevole di vino non comporti rischi di carattere oncologico. Il programma scientifico è in corso di definizione, ma hanno già fornito la loro potenziale adesione i seguenti relatori: Dr. Gassin (Comunità Europea), Dr. Zabowsky (Polonia), Dr Autier o Dr Boffetta (Nazioni Unite), Dr Cuzak (Israele), Dr Peto (Inghilterra), Dr Franceschi (Lione – Francia), Prof La Vecchia (Italia), Prof Giacosa (Osservatorio), Prof Janssens (Belgio), Dr Trichopulos (Grecia – Stati Uniti). Il Congresso è aperto alla partecipazione di ricercatori e scienziati su scala internazionale.

«L’Osservatorio - afferma il presidente Tomaso Zanoletti - persegue la propria finalità istitutiva attraverso incontri ed eventi scientifici qualificati, ribadendo la propria autorità in materia. Il Convegno internazionale che si terrà è un esplicito e importante riconoscimento per l’Osservatorio. Grazie agli autorevoli componenti del Comitato scientifico stiamo dando un contributo fondamentale alla cultura del bere consapevole e alla salvaguardia di un prodotto eccezionale che fa parte della nostra tradizione e della nostra economia».

«L’alcol viene costantemente identificato come un fattore di rischio per molti tipi di tumore - dichiara il direttore del Comitato scientifico, prof. Attilio Giacosama a questo riguardo occorre precisare in modo rigoroso sia la qualità che la quantità della bevanda alcolica. Non solo, ma altri fattori devono essere considerati in associazione, come ad esempio l’abitudine al fumo e le caratteristiche dell’alimentazione e dello stato nutrizionale dei singoli soggetti. Indubbio è il ruolo critico del consumo eccessivo di ogni bevanda alcolica nell’insorgenza di vari tipi di tumore e soprattutto di tumori del fegato, del pancreas e del laringe, ma recenti ricerche hanno dimostrato che consumi moderati di alcol non sono associati all’aumento di alcun tipo di cancro, eccezion fatta per il tumore alla mammella e probabilmente per il tumore della faringe».

«Il Simposio di quest’autunno – prosegue il prof. Giacosa - permetterà di far luce in modo analitico su questo tema delicato e controverso e soprattutto permetterà di portare all’attenzione nuovi dati focalizzati sul ruolo del vino rispetto ad altre bevande alcoliche. Questi aspetti vengono già ampiamente anticipati in una pubblicazione scientifica dal titolo “Alcohol, wine in relation to cancer and other diseases” firmata da tutti i membri del Comitato Scientifico dell’Osservatorio e da altri ricercatori e scienziati internazionali. Questa review sarà edita a stampa entro l’estate di quest’anno e contribuirà in modo significativo a stimolare la partecipazione di medici e ricercatori italiani e stranieri al Simposio autunnale che si terrà al Castello di Grinzane Cavour».